VIBO, BENI PER OLTRE UN MILIONE DI EURO SEQUESTRATI AD UN IMPRENDITORE RESPONSABILE DI EVASIONE FISCALE

ARTICLE TOP AD

I finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia hanno eseguito un sequestro preventivo per equivalente di beni, nei confronti di un imprenditore di Vibo Valentia, operante nel settore alimentare, indagato per reati tributari. L’attività trae origine da una verifica fiscale, a conclusione della quale, mediante investigazioni effettuate sulla documentazione acquisita, le fiamme gialle sono riuscite a ricostruire completamente il reale volume d’affari dell’ imprenditore, accertando un’evasione fiscale di circa 1 milione e 200 mila euro e segnalandolo non solo all’Agenzia delle entrate, ma anche all’autorità giudiziaria, poiché gli importi delle imposte evase superavano le “soglie” previste per la punibilità dei fatti anche sotto il profilo penale, oltre che quello amministrativo. Il gip del tribunale di Vibo Valentia, pertanto, su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica, ha disposto il sequestro di beni dell’indagato a tutela delle ragioni dell’Erario. Il sequestro è infatti finalizzato alla confisca di beni nella disponibilità dell’indagato per il recupero delle imposte dovute al fisco. I beni sequestrati dai finanzieri a garanzia del credito erariale consistono, più in dettaglio, in beni immobili, costituiti da un appartamento, autovetture e disponibilità liquide esistenti su conti correnti bancari.

ARTICLE BOTTOM AD