TROVATO IN POSSESSO DI DROGA, ESPULSO ORIGINARIO DEL GAMBIA

ARTICLE TOP AD

La Polizia di Stato  dopo aver denunciato uno straniero trovato in possesso di sostanza stupefacente, esegue il decreto di espulsione.

 

A seguito dei servizi di prevenzione e repressione allo spaccio di sostanze stupefacenti, che costantemente vengono effettuati  nel quartiere marinaro, gli Agenti del Commissariato Sezionale di P.S. di Catanzaro Lido, hanno denunciato uno straniero di 22 anni originario del Gambia.

In una delle piazze attenzionate dai poliziotti, qualche giorno fa, si aggirava un giovane con  fare ambiguo e guardingo. Insospettiti gli agenti procedevano al controllo.

Michele Affidato Orafo

Il soggetto era privo di documenti di riconoscimento e manifestava molto nervosismo, ricorrendo i presupposti di legge è stato perquisito e  trovato in possesso di 2,57 grammi di marijuana, avvolta un involucro  termosaldato, contenuto nella tasca destra del  pantalone che indossava.  La natura dello stupefacente, che è stato posto sotto sequestro, è stata confermata dalle analisi di laboratorio del Gabinetto della Polizia Scientifica.

Condotto negli Uffici della Questura di Catanzaro, per l’identificazione e la sottoposizione a rilievi foto dattiloscopici, gli Agenti hanno appurato che a carico dello straniero, B.M., pendono due provvedimenti amministrativi già esecutivi: un divieto di ritorno nel Comune di Catanzaro per anni tre, emesso dal Questore di Catanzaro nell’Aprile del 2017, ed un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale, emesso dal Prefetto di Catanzaro a maggio del 2018 con contestuale ordine di lasciare il territorio italiano emesso dal Questore.

Inoltre  B.M. è gravato da precedenti penali e di polizia in materia di droga per detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio, rapina e minaccia.

Considerati i precedenti di polizia, l’inottemperanza ai provvedimenti del Prefetto e del Questore,  l’illecito possesso di sostanza stupefacente, B.M. è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria e, al contempo, gli  è stato notificato un ulteriore decreto di espulsione con contestuale ordine a lasciare il territorio italiano.

Lo straniero  è stato accompagnato presso il Centro Permanenza e Rimpatri di Potenza, in attesa che si completino le procedure per la sua esplulsione.

ARTICLE BOTTOM AD