SPESE DI NATALE IN CALABRIA NEI “SETTORI ARTIGIANI”

Confartigianato Imprese Calabria
ARTICLE TOP AD

Spese di Natale in Calabria nei “settori artigiani” sono 705 milioni di euro. Anche quest’anno Confartigianato Imprese Calabria ha lanciato la campagna ComprArtigiano

Anche quest’anno Confartigianato Imprese Calabria ha lanciato la campagna ComprArtigiano: per i regali di natale acquistiamo locale, sosteniamo l’economia locale, scegliendo dei doni frutto del lavoro dei maestri artigiani.

“Sostenere le imprese artigiane acquistando prodotti e servizi di qualità soprattutto in questo periodo dell’anno significa sostenere le storie e le realtà individuali che ci sono dietro il brand: persone che inventano il proprio lavoro, con difficoltà e sacrifici – afferma il presidente di Confartigianato Imprese Calabria, Roberto Matragrano -.

Comprare presso le botteghe artigiane significa sostenere non solo l’imprenditore, i suoi dipendenti e le rispettive famiglie, ma anche contribuire alla trasmissione della cultura cristallizzata nel sapere artigiano nonché al benessere della comunità.

Gli artigiani sono spesso sul territorio con botteghe e negozi che contribuiscono a qualificare la propria via, la propria zona; comprare locale vuol dire contribuire all’economia della città e aiutare un’intera comunità. Il valore dell’artigianato per un regalo di Natale è questo, e molto altro”.

L’elevata inflazione causata dalla crisi energetica, scoppiata lo scorso anno e amplificata dopo l’invasione dell’Ucraina, condiziona le scelte dei consumatori nel mese di dicembre, tradizionalmente caratterizzato dai regali sotto l’albero.

Michele Affidato Orafo

Non solo doni ma anche prodotti alimentari per preparare il cenone e il pranzo delle feste. Acquisti che valgono tantissimo per l’artigianato. Le spese legate alle festività, infatti, in Calabria ammontano a 705 milioni di euro, il 3,1% del totale di 22.733 milioni di euro in Italia.

Eppure la maggiore spesa prevista per il mese di dicembre, sostenuta dal pagamento delle tredicesime, viene in parte spiazzata dal caro bollette.

Le festività legate al Natale modificano notevolmente le abitudini di spesa dei consumatori registrando nel mese di dicembre un valore delle vendite al dettaglio superiore del 25,5% rispetto alla media annuale.

La distribuzione delle famiglie e della spesa media mensile familiare sul territorio calabrese permette di stimare una spesa in prodotti e servizi regalabili a natale a dicembre che supera i 100 milioni di euro a: Cosenza (266 milioni di euro), Catanzaro (130 milioni di euro) e Reggio Calabria (192 milioni di euro).

8.241 sono le imprese artigiane calabresi che realizzano prodotti alimentari, bevande e servizi che possono essere regalati per il Natale. Parliamo del 36,5% delle imprese dell’artigianato regionale (superiore al 30,6% Italia). Imprese che danno lavoro a 17.881 addetti, cioè al 36,9% degli addetti dell’artigianato regionale, superiore a 34,8% Italia.

A livello provinciale, l’artigianato operante nei settori interessati dai regali natalizi conta 3.136 imprese con 6348 addetti in provincia di Cosenza, 2426 imprese con 5752 addetti a Reggio Calabria, 1470 imprese con 3005 addetti a Catanzaro, 609 imprese con 1520 addetti a Vibo valentia e 601 imprese con 1260 addetti a Crotone.

Tra le province italiane più specializzate nei prodotti e nei servizi artigianali più venduti a Natale, Reggio Calabria è al 15° posto.

I prodotti e servizi offerti dalle imprese artigiane italiane sono caratterizzati da una artigianalità basata sul valore del lavoro, sull’ascolto del cliente e sulla personalizzazione del prodotto, a cui si associa l’alta qualità delle materie prime e dei prodotti realizzati.

In molte realizzazioni trova una sintesi la cultura secolare della manifattura artistica e della rielaborazione dei materiali. Lavorazioni a regola d’arte caratterizzano prodotti ad alta creatività, innovazione e originalità.

Nella nostra regione l’artigianato attivo nei settori di offerta di prodotti e servizi tipici del Natale vede come primo ambito l’Alimentare, bevande e ristorazione che conta 2.842 imprese artigiane attive con 8.482 addetti.

L’ambito rappresenta poco meno di un terzo delle imprese artigiane attive nei settori di offerta di prodotti e servizi tipici del Natale ed il 12,2% dell’artigianato regionale mentre i suoi addetti sono il 47,2% degli addetti dell’artigianato attivo nei settori di offerta di prodotti e servizi tipici del Natale ed il 17,4% degli addetti dell’artigianato calabrese.

Confartigianato Imprese Calabria

ARTICLE BOTTOM AD