SOVERATO DIFFERENZIATA, CHI VIOLA LE REGOLE RISCHIA IL POSTO AL MERCATO

ARTICLE TOP AD

Si è svolto in un clima di serenità e collaborazione, l’incontro al Comune di Soverato tra il vicesindaco Pietro Matacera, l’assessore Rosalia Pezzaniti e una rappresentanza di venditori ambulanti del mercato e i rappresentanti sindacali. Presenti anche il responsabile della Mea, Nicola Manna, la Polizia municipale e il responsabile delle attività produttive Pino Grenci.

L’incontro, nato dalla sospensione del mercato di venerdì scorso a causa di una città lasciata sporca, si è rivelato propositivo. I commercianti stessi hanno preso atto del fatto come l’amministrazione gli stia andando incontro e come il dialogo abbia assunto valore positivo. “Con l’assessore Pezzaniti abbiamo coordinato il dibattito affinchè per i prossimi venerdì non si verifichino i disagi del passato a livello di rifiuti, organici o multimateriali che siano. Era stato già stilato- ha spiegato Matacera- un accordo in cui loro assicuravano di lasciare la postazione pulita. Per quanto riguarda i venditori ambulanti, abbiamo adesso previsto un metodo nuovo affinchè si possa mantenere la città pulita, quindi partecipazione e collaborazione porteranno ad un buon risultato”. Ogni commerciante dovrà tenere pulita la postazione, il Comune darà delle buste dove poter raccogliere organico, carta, plastica; se ciò verrà a mancare oltre le sanzioni, è prevista la revoca del posto.  Sono state assegnate delle postazioni dove loro troveranno bidoni per convogliare le buste dei rifiuti e sarà compito poi degli operatori Mea ritirarli. “Abbiamo pensato-ha spiegato la Pezzaniti- sono zona Cimarosa per i commercianti ortofrutticoli e quella dei bagni pubblici per il settore commerciale”.

L’ente provvederà a dare le buste per due venerdì, per il terzo dovranno provvedere da sé. “È stata una riunione proficua. Venerdì – ha ripreso Matacera- con i finanzieri, il corpo di Polizia,  monitorerò la situazione. Il fatto stesso che dopo l’ordinanza non siano avvenuti episodi di protesta fa capire come i commercianti si siano resi conto della situazione. Parte di loro non avevano ben compreso il significato della differenziata che è stata spiegata ulteriormente. Sarà una raccolta a tutti gli effetti anche per loro”.

Antonella Rubino, Gazzetta del Sud, 22/06/2016

Michele Affidato Orafo
ARTICLE BOTTOM AD