PENTONE OMAGGIA LE OPERE DI MARCELLO TARANTINO, AMBASCIATORE DELLA CULTURA CALABRESE IN CANADA

ARTICLE TOP AD

Un parterre di relatori ricco e prestigioso al quale ha fatto da cornice un pubblico interessato e partecipe. L’ importante incontro, svoltosi qualche giorno fa a Pentone

ha affrontato, ancora una volta, il tema dell’emigrazione, ma soprattutto il ponte Calabria-Ontario di cui il comune della Presila catanzarese è da tempo in prima fila con diverse iniziative di successo e anche grazie al fondamentale contributo di uno dei suoi figli più illustri: Marcello Tarantino, protagonista del dibattito svoltosi nella sala consiliare, con la presentazione delle sue opere sui luoghi che nella storia hanno edificato la nostra civiltà: dalla pubblicazione sui castelli calabresi ai Templi di Agrigento al suo ultimo lavoro su “I Sassi di Matera” capitale della cultura 2019. Artista a tutto tondo, ha raccolto l’invito del tenore di fama internazionale Amerigo Marino, i due uniti non solo da un saldo e storico rapporto d’amicizia, ma anche dalla volontà di unire i figli lontani di questa Terra  in un abbraccio fisico e non solo ideale.

Presidente dell’Associazione “Viva Vitalità Italiana”, Marcello Tarantino si è trasferito in Canada oltre 50 anni fa. Oggi è un vero e proprio ambasciatore della cultura italiana oltreoceano.

Dopo l’intervento del giornalista Pasquale Muià – il quale ha tratteggiato il profilo di Tarantino mettendo in evidenza le sue indiscusse doti di raccontare con amore e passione l’Italia e la Calabria per la quale si spende orgogliosamente e incessantemente, l’assessore regionale al bilancio, Maria Teresa Fragomeni, ha espresso soddisfazione per il progetto che vedrà la città di Pentone e non solo rappresentata in Canada in occasione del Mese del Retaggio Culturale – evento che crea e intensifica gli scambi culturali e che si tiene in Ontario nel mese di giugno in concomitanza con la Festa della Repubblica. Ma non solo. L’esponente regionale si è anche complimentata per l’impegno che Marcello Tarantino continua a profondere oltreoceano e per mantenere alta l’immagine della Calabria. E d’altro canto, come ha sottolineato l’assessore, la giunta Oliverio di cui fa parte, ha investito nella Consulta dei calabresi nel mondo, riunitasi per la quarta volta nel corso di questa legislatura.

Michele Affidato Orafo

La presenza dei calabresi all’estero è una grande risorsa a cui la Regione deve guardare con attenzione, ma verso cui la Regione stessa deve saper sempre di più in futuro intensificare le relazioni.

La serata dedicata alle opere di Marcello Tarantino è proseguita con l’intervento del primo cittadino pentonese, Vincenzo Marino che rivendica il fatto di tornare ad essere punto di riferimento per la vicina città di Catanzaro, quest’ultima rappresentata dal vice sindaco con delega alla cultura, Ivan Cardamone. Ma il progetto Calabria-Ontario include anche la città di Siderno, nello specifico la Consulta cittadina presieduta dalla dott.sssa Ersilia Multari e rappresentata in sala anche da Sabrina Santacroce, colonna portante del ponte culturale che unisce le due comunità unite sotto la stessa “bandiera”.

L’incontro, moderato dalla giornalista Rosy Urso, è stato impreziosito dagli interventi di Francesco Cuteri, archeologo e docente dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, che cura l’aspetto storico del progetto, del prof. Giuliano Zucco, già docente del Liceo Artistico di Siderno e di Vitaliano Marino, presidente provinciale Unpli e della proloco di Pentone che insieme al comune ha organizzato l’evento.

 

il sindaco di pentone, vincenzo marino
da sx: la giornalista rosy urso e l’assessore fragomeni
il prof. giuliano zucco
l’archeologo francesco cuteri e seduto il giornalista pasquale muià
l’assessore maria teresa fragomeni
da sx: fragomeni, zucco e ersilia multari
marcello tarantino
marcello tarantino e amerigo marino
la presidente della consulta cittadina di siderno, ersilia multari

ARTICLE BOTTOM AD