PENTONE, IL 28 E 29 DICEMBRE IL PRESEPE VIVENTE

ARTICLE TOP AD

Fervono i preparativi per l’allestimento della III edizione del Presepe Vivente nel Comune di Pentone, che si terrà nei due pomeriggi del 28 e 29 dicembre.

L’Amministrazione comunale anche quest’anno ha voluto ricreare nel centro storico del paese la rappresentazione della Natività per poter condividere con la cittadinanza e con i visitatori il sentimento religioso delle festività.

E’ inutile sottolineare che ciò è stato possibile solo grazie all’impegno profuso dai volontari del Comitato Presepe Vivente – formato da mamme, nonni, e professionisti pentonesi e non che dedicano il loro tempo libero per questa terza esperienza natalizia pentonese – nonché grazie all’aiuto di alcune associazioni del territorio (AVIS, GAIA, Carpe Diem, Protezione civile), del Comitato Parrocchia San Nicola di Bari di Pentone e nondimeno degli amministratori comunali.

Anche quest’anno, peraltro, e’ prevista la partecipazione straordinaria dell’Unione nazionale Ciechi ed Ipovedenti (UIC) e l’Ente Nazionale Sordi (ENS), sezioni di Catanzaro.

Michele Affidato Orafo

Già dalla fine dell’edizione passata si e’ iniziato a lavorare per l’ appuntamento di quest’anno e dopo tre mesi di incontri e sopralluoghi incessante sembra che sia quasi tutto pronto.

La consigliera comunale Giuditta Mattace, facente parte del Comitato organizzatore, dichiara che “si è cercato di migliorare l’edizione precedente allungando il percorso nella zona sud del centro storico ed arricchendo di numero e di decorazioni le Botteghe degli Antichi mestieri e le scenografie, coinvolgendo anche gli artigiani e le aziende agricole del territorio in modo tale che  nei giorni dell’allestimento del presepe Pentone sia una vetrina non solo delle bellezze paesaggistiche del territorio presilano ma anche dei prodotti e delle eccellenze del posto”.

Si cerca quindi anche in questo modo di dare impulso allo sviluppo turistico ed economico della zona.

A tal fine l’organizzazione tutta invita i lettori a visitare il “Presepe Vivente” ed a conoscere così – o  riscoprire – le bellezze del bel paesino presilano che dista solo pochi chilometri da Catanzaro.

ARTICLE BOTTOM AD