OSPEDALE DI SOVERATO IN VIA DI SMANTELLAMENTO? LA NOTA DI FDI-AN

ARTICLE TOP AD

Da alcuni giorni ascolto i continui malumori di una miriade di cittadini, che loro malgrado, non possono usufruire delle prestazioni del servizio di radiologia; gli utenti, tra lo sbigottimento e lo sconforto, dopo aver effettuato prenotazioni inerenti la radiologia con liste di attesa in alcuni casi anche di cinque/sei mesi, vengono contattati dallo stesso servizio, il quale li informa che il loro esame è rinviato a data da destinarsi in quanto alcuni macchinari, come per esempio l’ecografo sono fuori uso.

Tutto questo è assolutamente inaccettabile sia perché in questo modo non si garantisce il sacrosanto diritto alla salute delle persone, pur vessate da una miriade di tasse, a cui però, evidentemente, non corrisponde l’erogazione dei servizi e sia perché siamo a ridosso dell’estate, e a breve, la popolazione del nostro comprensorio come minimo triplicherà.

Cosa dovrà aspettarsi la gente per le prossime settimane?  Dovrà affidarsi esclusivamente alla preghiera?

Appare altresì incomprensibile che a distanza di settimane i vertici dell’Azienda sanitaria Provinciale di Catanzaro non abbiano provveduto a rimuovere simili criticità anche a tutela del personale che nella struttura soveratese ci lavora e che ad oggi, suo malgrado, può erogare solo in maniera meno che parziale i servizi malgrado la loro indiscussa professionalità.

Michele Affidato Orafo

Per quanto sopra chiedo a chi di dovere di intervenire per ripristinare il diritto alla salute, ad oggi, a mio giudizio, poco garantito, oppure a dire pubblicamente che l’ospedale di Soverato è in una fase di lento e progressivo smantellamento.

 

Giuseppe Pellegrino, FdI-An Soverato

ARTICLE BOTTOM AD