GIOIOSA I., IL CLUB UNESCO PRESENTA “ACCAREZZAMI”: A SOSTEGNO CAMPAGNA CONTRO VIOLENZA SULLE DONNE

ARTICLE TOP AD

Il romanzo dal titolo “Accarezzami” di Connie Romeo, edito Carratelli, è un libro “senza veli”, ben scritto, che vuole restituire al lettore l’autenticità di una donna, che descrive una storia vera, fatta di silenzi, disagi e violenza psico-fisica con sviluppi indelebili.

Un libro che racconta in modo particolareggiato, fra le altre vicende, lo sfortunato epilogo di un matrimonio nato senza amore.

L’autrice parla in modo molto descrittivo delle continue rinunce affettive e delle brutte sorprese e delusioni che la protagonista del suo romanzo subisce dal marito mettendo a dure prove l’animo di un’inconsapevole donna che aveva riposto sogni e ambizioni nella sua vita coniugale.

Un matrimonio con uomo fino a quel momento sconosciuto e, accuratamente “programmato” dalla sua madre, con tutte le conseguenze derivanti da una mancanza di sentimenti.

Michele Affidato Orafo

Un matrimonio asfissiante e ripudiante soprattutto per le continue angherie da parte del marito che oltre a essere un uomo insensibile e violento, che non aveva ancora reciso il cordone ombelicale con la famiglia di origine.

In questo romanzo, è messa a nudo la storia di Ludovica, una bella donna matura americana che si racconta senza veli, nonostante sia stata segnata dalle molteplici vicissitudini negative che la vita le ha messo di fronte; dalle molestie sessuali subite da ragazza, la violenza psicofisica da parte del marito che la portano al tradimento, fino all’allontanamento dei figli che perdono l’amore verso la madre perché anch’essi vittime di un padre manipolatore.

Ludovica è una donna passionale, sicura di sé, affascinante, una di quelle persone che non passano inosservate, infatti, dopo le dure prove che la vita le mette di fronte, divorziata ormai da anni, decide di fare un viaggio alle Maldive ed è proprio lì che incontra Giulio, l’uomo che tutte le donne vorrebbero avere al proprio fianco, capace di comprendere, ascoltare pazientemente e soprattutto amare.

“Accarezzami” è un romanzo coinvolgente ed emozionante non solo per le vicissitudini che al suo interno trovano spazio, ma anche per la descrizione attenta dei luoghi che fanno da sfondo alla storia, tanto da essere trasportati in quel mare che per Ludovica rappresenta un rifugio e un riparo da tutti gli uomini violenti, bugiardi e traditori che aveva incontrato negli anni.

L’autrice, Connie C. Romeo, con questo romanzo autobiografico coglie l’occasione per offrire l’opportunità alle donne vittime dei mariti, e non solo a queste, ma a tutte le donne ed anche agli uomini, di riflettere su questioni sociali e culturali e invita, in particolare, le donne a reagire con determinazione e a innamorarsi della vita.

Il finale del romanzo è da scoprire, perché l’autrice lascia “spazio” a molte supposizioni riguardanti il probabile futuro, scaturite dall’incontro con Giulio.

Un libro con molti attori e una sola protagonista: la donna. Incredibilmente simile a tante storie di Donne, vittime indifese, di violenza, ma con diversi epiloghi, che emanano un fascino inquietante e terribile, il cui riverbero perdura, pronto a sconvolgere la sensibilità di chi si crede lontana da queste vicende, legate il più delle volte, a matrimoni senza amore…

Il Club per l’UNESCO di Gioiosa Jonica presenta il romanzo “Accarezzami”, a sostegno della campagna contro la violenza sulle donne.

All’evento, patrocinato dal Comune di Gioiosa Jonica, ha dato la propria disponibilità la scrittrice Angela Carmela Punturi, docente di lettere, quotidianamente a contatto con i giovani, promuove campagne di sensibilizzazione, atte ad allarmare ragazze e ragazzi che vivono con superficialità alcune situazioni che potrebbero avere epiloghi drammatici.

Il romanzo, che s’ispira a una storia vera, racconta il dramma e la profonda angoscia di una donna che subisce in silenzio la violenza fisica e psicologica del proprio compagno di vita.

La protagonista, schiacciata da un forte senso di colpa, non ha la forza di denunciare da subito il suo maltrattatore e di conseguenza non riesce a cambiare il suo destino.

Questa iniziativa vuole essere un monito per tutte le donne vittime di violenza che non hanno il coraggio di denunciare chi fa loro del male, e, affinché siano inasprite le pene per chi le maltratta.

L’inasprimento delle pene per chi commette violenza è un passo fondamentale nella lotta a questa piaga sociale.

Lo scopo di questi eventi che il Club per l’UNESCO organizza più volte durante l’anno con eventi culturali e teatrali è quello di dare una scossa all’opinione pubblica affinché si ponga fine a queste tragedie famigliari e sociali.

ARTICLE BOTTOM AD