DAVOLI, UN DEFIBRILLATORE A DISPOSIZIONE DELLA COMUNITA’

ARTICLE TOP AD

Il fio terapista Eugenio Muzzì lo acquista per la sua attività: “Uno strumento che condivido con la comunità”. «Finalmente cardioprotetti».

Eugenio Muzzì, titolare di uno studio di Fisioterapia e Osteopatia, annuncia così l’acquisto di un defibrillatore.

Lo strumento, per adulti e pediatrico, è destinato non solo ai pazienti dello studio ma è totalmente a disposizione della comunità.

Tra le poche attività fisioterapiche del comprensorio ad averlo in dotazione, Muzzì rafforza la sua mission di sanitario a tutto campo.

Michele Affidato Orafo

«In questa direzione rappresenta uno strumento essenziale – aggiunge Muzzì – di cui sentivamo la necessità, consapevoli che la prevenzione non è mai abbastanza».

Sicurezza dei pazienti, sicurezza per i cittadini: Muzzì guarda a entrambi gli obiettivi.

«La salute nella sua accezione più ampia  – conclude il professionista –  è da sempre lo sprone del nostro agire.

Adesso compiamo un ulteriore passo in avanti con uno strumento fondamentale per il pronto intervento».

Uno slancio di professionalità, solidarietà e altruismo, a cui Muzzì e la consorte Caterina Signorello non sono nuovi, di cui in questo martoriato periodo di emergenza sanitaria si sente il bisogno.

Guardare al futuro con maggiore ottimismo aiuta a vivere meglio.

ARTICLE BOTTOM AD